Come creare un file zip cifrato sul Mac

Nuovi Mac desktop

Se abbiamo una certa quantità di documenti da proteggere e magari da inviare a qualche altro utente Mac possiamo, come abbiamo già descritto, creare una immagine disco cifrata che alla sua apertura chiederà sempre una password di sblocco. Ma questa soluzione non è l'ideale quando dobbiamo proteggere giusto uno o due file oppure quando vogliamo inviare documenti a un sistema diverso da macOS.

In questi casi la strada più semplice è creare un archivio zip cifrato. Il file risultante sarà compattato, protetto e compatibile con molte altre piattaforme. Ma il comando per la "zippatura" dei file in macOS (File > Comprimi nel Finder) non prevede file zip cifrati. Lo fanno utility di terze parti, ma servono davvero?

La risposta è no se abbiamo un minimo di confidenza con il Terminale. macOS di suo ha infatti un comando per la creazione di file zip che ha tutte le opzioni che ci servono, solo che non le mette a disposizione nella "versione" che si usa da Finder.

Come si crea un file zip da Terminale
Come si crea un file zip da Terminale

Lanciamo quindi il Terminale e portiamoci nella cartella con il (o i) file da proteggere. A questo punto diamo il comando zip -ej nomearchivio.zip nomefile.ext. Che ovviamente va spiegato: zip è il comando in sé; -ej sono due opzioni che indicano di cifrare il file zip finale (e, da encrypt) e di non considerare (j, da junk) i nomi delle directory di partenza; nomearchivio.zip è il nome che vogliamo dare al file zip finale e nomefile.ext è il file da comprimere e cifrare.

Questa forma generica del comando può essere molto variata. Ad esempio possiamo dare il comando non necessariamente dalla medesima directory del file da proteggere, a patto ovviamente di identificare quest'ultimo con tutto il suo percorso. Analogamente possiamo far creare il file zip in qualsiasi punto del disco dando un percorso specifico. Possiamo anche creare un file zip con più elementi indicando più file (quindi più nomefile.ext) o più classicamente zippando una cartella (allora nomefile.ext deve corrispondere alla cartella). Dare il comando zip senza parametri mostra poi tutte le sue possibili opzioni.

zip-password-2Dato il comando, Terminale chiede di digitare due volte la password di cifratura (che non viene mostrata, quindi attenzione) e poi crea il file zip. Quando si cerca di scompattare quest'ultimo, macOS mostra una finestra per l'inserimento della password.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here