Qualcosa è cambiato per il codice di sicurezza di iPhone e iPad

Vi è capitato che il vostro iPhone vi chiedesse il codice di sicurezza a sei cifre anche quando normalmente bastava il "solo" Touch ID per sbloccarlo? Niente paura, non è un malfunzionamento di iOS e non vuol dire che qualche preferenza nascosta del sistema operativo sia andata perduta. È che Apple ha modificato le policy di sicurezza di iOS e ha reso obbligatorio l'uso del PIN più di frequente.

Esaminando la guida di sicurezza di iOS si nota infatti che alle condizioni per cui il codice di sicurezza è richiesto ne è stata aggiunta una che dice: "il codice non è stato usato per sbloccare il dispositivo negli ultimi sei giorni e Touch ID non ha sbloccato il dispositivo nelle ultime otto ore". La seconda condizione è almeno quotidiana per molti di noi: alla mattina dopo una notte di sonno è probabile che l'iPhone sia rimasto bloccato per otto ore, motivo per cui si può sbloccare solo con il codice.

Apple non ha spiegato il motivo per cui ha aggiunto questa condizione ma è probabile che sia per garantire una maggiore privacy degli utenti rispetto alle richieste di sblocco delle autorità. Per la legge americana si può infatti essere costretti a sbloccare un iPhone con l'impronta digitale ma non a rivelare il proprio codice di sicurezza.

Restano valide e immutate le altre condizioni che rendono obbligatorio lo sblocco con codice: il dispositivo è stato appena acceso o riavviato, non è stato sbloccato per più di 48 ore, ha ricevuto un comando di blocco da remoto, si è cercato di sbloccarlo senza successo con Touch ID per cinque volte, è in corso la procedura per registrare una nuova impronta di Touch ID.

LASCIA UN COMMENTO