Bonus di 500 euro a 18enni, come funziona 18app

iPhone concerto

E' attiva dal 3 novembre l’applicazione web 18app attraverso la quale i nati nel 1998 potranno usufruire del “bonus cultura”, il programma destinato a chi compie 18 anni nel 2016 e che permette di ottenere un bonus di 500 euro da spendere in cinema, concerti, eventi culturali, libri, musei, monumenti e parchi, teatro e danza.

A 18app si accede con la propria identità digitale (Spid) indispensabile per usufruire dei servizi on line della Pubblica amministrazione. Per ottenere Spid bisogna rivolgersi a uno dei quattro identity provider (Poste, Tim, Infocert e Sielte) ed essere in possesso di un documento d'identità valido. Ottenuto Spid, si farà il login sul sito 18app e una volta entrati nel sistema verrà generato il plafond da 500 euro che sarà attivo fino alla fine del 2017.

A seguito di ogni acquisto, il sito 18app genera buoni spesa elettronici con codice identificativo e nominativi, che possono essere usati solo ed esclusivamente dal beneficiario. I 18enni troveranno i buoni spesa nella loro area riservata e da qui potranno di volta in volta gestire il saldo e le prenotazioni che al momento dell’utilizzo potranno presentare sul dispositivo in forma elettronica oppure stampare. Gli acquisti si possono fare presso esercenti fisici e online che aderiscono all'iniziativa (l’elenco è disponibile sul sito).

E’ importante ricordarsi di registrarsi su 18app entro il 31 gennaio 2017 e utilizzare il bonus di 500 euro entro il 31 dicembre 2017Su 18 app devono iscriversi anche gli esercenti interessati ad approfittare dei 290 milioni di euro resi disponibili tramite il bonus. L'iscrizione degli esercenti è indispensabile affinché ci sia un controllo sul livello culturale dei beni e degli eventi proposti.

Con il “bonus cultura” si possono comprare  biglietti per assistere a rappresentazioni teatrali e cinematografiche, per visitare musei e mostre, per partecipare a "eventi culturali", visitare aree archeologiche e parchi naturali. Si possono anche acquistare libri, compresi i testi scolastici e anche nella versione ebook.

Il bonus di 500 euro non può essere invece usato per comprare dischi, spartiti musicali, strumenti musicali, corsi di lingua straniera, film in Dvd, scaricare film o musica o acquistare riviste, computer o altri dispositivi elettronici. Possono usufruire del “bonus cultura” anche i diciottenni stranieri purché in possesso del permesso di soggiorno e residenti in Italia.

 

LASCIA UN COMMENTO