Batteria di iPhone

Apple ha deciso di chiarire con una lettera pubblica la sua posizione sulla vicenda riguardante la batteria di iPhone. Le polemiche, lo ricordiamo, erano scoppiate in relazione ai rallentamenti nelle prestazioni di cui molti utenti avevano avuto esperienza e dovute alla decisione di Apple di prolungare in questo modo l'autonomia dell'iPhone a fronte di un'eventuale diminuzione della capacità carica della batteria. Polemiche che negli Stati Uniti erano sfociate anche in class action. Si erano levate voci che paventavano un’azione volontaria da parte di Apple volta a “costringere” gli utenti ad aggiornare i propri iPhone.

Con il messaggio pubblico rilasciato da Apple sul proprio sito, si chiarisce la posizione di Cupertino. La posizione dell’azienda della mela morsicata è perentoria. “…Non abbiamo mai fatto e mai faremmo nulla che abbrevi intenzionalmente la vita di un prodotto Apple”.

La gestione della batteria di iPhone

Apple spiega, invece, che si tratta di un difetto di comunicazione nella modalità di gestione della batteria di iPhone. Invecchiando, la batteria di iPhone, come tutte le batterie ricaricabili, perde efficienza. Inoltre, sempre invecchiando, “una batteria perde anche la capacità di erogare picchi di energia”. Ciò può tradursi anche in spegnimenti improvvisi dell’iPhone, eventualità che pregiudicherebbe una soddisfacente esperienza d’uso dello smartphone.

Proprio per prevenire ed evitare tali spegnimenti improvvisi, in iOS 10.2.1 era stato inserito un meccanismo di gestione energetica. Questo meccanismo, prosegue la ricostruzione Apple, fa sì che iOS calibri automaticamente le prestazioni di iPhone e l’utilizzo della batteria. A essere impattati sono i modelli di iPhone meno recenti: iPhone 6, iPhone 6 Plus, iPhone 6s, iPhone 6s Plus e iPhone SE. Con iOS 11.2 questa soluzioni di gestione energetica è stata estesa per includere anche iPhone 7 e iPhone 7 Plus.

Apple spiega che “quando una batteria che presenta un invecchiamento chimico viene sostituita con una nuova, e il telefono è utilizzato in condizioni standard, le prestazioni di iPhone tornano normali”. Per evitare quindi che l’invecchiamento chimico della batteria di iPhone influisca negativamente sulle prestazioni, è necessario sostituire la batteria. A dimostrazione della buona fede dell’azienda, e per venire incontro agli utenti con modelli di iPhone meno recenti, Apple fornisce una risposta concreta.

Sconto di 60 euro per la sostituzione della batteria di iPhone

Apple ha infatti deciso di ridurre di 60 euro il costo della sostituzione di una batteria fuori garanzia, portandolo da 89 euro a 29 euro, “per chiunque abbia un iPhone 6 o successivo la cui batteria debba essere sostituita”. Questo sconto “sarà valido in tutto il mondo fino a dicembre 2018”. Inoltre, sarà rilasciato un aggiornamento di iOS con funzioni che permetteranno di controllare le condizioni della batteria di iPhone. In questo modo gli utenti potranno capire se la batteria sta causando un peggioramento delle prestazioni.

Su questa pagina del sito Apple è possibile leggere il messaggio dell’azienda e i particolari dell’iniziativa. In questo documento Apple di supporto sono fornite informazioni su “Batteria e prestazioni di iPhone”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here