Apple Watch 2, sì al GPS no al 4G

Apple Watch 2

Semaforo verde per l’integrazione di un sensore GPS ma niente da fare per il collegamento diretto con le reti mobili 4G: sono queste le conclusioni a cui è giunta Apple nello sviluppo del prossimo Watch, secondo quanto riportano alcune fonti di Bloomberg. Si tratta di conclusioni plausibili e legate entrambe al consumo dei possibili componenti di Apple Watch 2.

Mentre infatti non è un grosso problema inserire un sensore satellitare GPS a basso consumo nello smartwatch, che oltretutto non è proprio “slim” (e questo è un bene per gli appassionati di fitness), ci sono parecchi ostacoli legati ai chip per le reti mobili.

Apple non avrebbe trovato sul mercato chip cellulari con un consumo energetico abbastanza contenuto, o comunque in linea con i suoi obiettivi. Integrare un chip troppo “energivoro” limiterebbe la durata della batteria rendendo Apple Watch 2 meno attraente per gli utenti.

In ogni caso, spiega poi Bloomberg, anche volendo adottare un chip cellulare secondo Apple questo non sarebbe stato possibile prima del prossimo dicembre, quindi in un lasso di tempo che avrebbe comportato il rischio di perdere l’opportunità degli acquisti natalizi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO