Apple comincia a vendere anche iPhone ricondizionati

iPhone ricondizionati

Apple ha iniziato a vendere anche iPhone ricondizionati: la novità per ora sembra riguardare solo le vendite negli Stati Uniti e di sicuro l'iniziativa non è stata estesa all'Italia. In realtà è da molto tempo che Apple utilizza gli iPhone ricondizionati nelle sue operazioni di assistenza tecnica: in diversi casi chi si presenta agli Apple Store fisici con un iPhone guasto e non riparabile può avere in cambio un modello analogo ma ricondizionato pagando un prezzo ovviamente inferiore al nuovo e relativamente conveniente.

Ciò che Apple sembra voler fare, a vedere i vari iPhone ricondizionati che sono in vendita sullo Store online USA, è proporre esemplari di iPhone recenti (ci sono solo i 6s) ma non l'ultima serie e in versioni che non sono più in commercio come nuove. Ad esempio sono presenti iPhone 6s ricondizionati da 16 e 64 GB, mentre in vendita nuovi e sbloccati (senza abbonamento) ci sono oggi solo le versioni da 32 e 128 GB.

Quanto fa risparmiare un iPhone ricondizionato? Per quello che abbiamo appena spiegato il confronto diretto non si può fare, l'impressione generale è che il risparmio in sé si aggiri come al solito intorno al 20 percento: 100-150 dollari rispetto al modello equivalente nuovo che però ha il doppio della memoria. Sul mercato dell'usato è possibile trovare anche risparmi più consistenti, in questo caso il vantaggio sta nel fatto che l'iPhone ricondizionato viene direttamente da Apple e ha un anno di garanzia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO