Nell’evento speciale in cui Apple ha lanciato i nuovi MacBook Pro con l’innovativa Touch Bar, anche Apple TV ha avuto un ruolo da protagonista. Tim Cook ha ribadito con forza la visione di Cupertino, espressa in occasione del lancio di Apple TV di quarta generazione: il futuro della Tv sono le app. E i dati che il CEO di Apple ha rivelato confermano questa intuizione: 8.000 app disponibili in un solo anno e di ogni categoria, di cui più di 2.000 giochi (con il popolare Minecraft in arrivo entro la fine dell’anno); 1.600 sono le app dei content provider e hanno grande successo i Tv show, i programmi d’attualità, le trasmissioni sportive anche dal vivo. Va quindi emergendo una nuova categoria di app che unisce i contenuti video alle opportunità della piattaforma interattiva Apple TV, per rendere più interessante guardare la Tv (una dimostrazione pratica è stata data con Twitter).

Per migliorare ancor più l’esperienza, Apple si è riproposta di fare in modo che Apple TV diventi il punto unificato da cui fruire tutti i contenuti video e televisivi, dai film alle serie Tv agli incontri sportivi: Unified TV experience, l’ha definita Tim Cook. Il passo in questa direzione è il lancio della nuova app chiamata semplicemente TV e questa esperienza non si limita alla Apple TV ma si estende anche ad iPhone e iPad. L’app TV accentra in un unico punto d’accesso i contenuti video e i programmi Tv offerti dalle app di questo tipo. L’app TV facilita anche la visione di trasmissioni live, come ad esempio i canali d’informazione o di sport. La sezione Watch Now riunisce i programmi Tv e i film ancora da guardare, oltre a mostrare selezioni editoriali di altri contenuti, per scoprire nuovi titoli. La Library contiene la collezione di film e programmi noleggiati o acquistati su iTunes. È integrata la sezione Store, per ricercare e acquistare (o abbonarsi a) nuovi contenuti non solo da iTunes, ma anche da app di terze parti che forniscono servizi video. Il sistema di autenticazione unica agevolerà la comodità di questo ambiente unificato. E i video saranno fruibili non solo sulla Tv di casa ma anche in mobilità, su iPhone e iPad, con la versione per iOS dell’app TV, che offre le stesse funzioni e gli stessi contenuti.

Apple TV e app TV

La nota dolente è che tutte queste meraviglie (come del resto già avviene ora per molti contenuti) saranno disponibili solo negli Stati Uniti. L'app TV sarà disponibile gratuitamente a dicembre, come aggiornamento software per Apple TV di quarta generazione, sempre solo per gli utenti degli Stari Uniti. Tim Cook ha parlato della disponibilità solo negli US come “per iniziare” ma sappiamo bene che una piattaforma del genere, molto complessa non tanto dal punto di vista tecnologico ma perché in essa giocano un ruolo essenziale i diritti sui contenuti, sarà difficile da esportare in tempi brevi e potrebbe anche non arrivare del tutto, o perlomeno non nella sua completezza e in tempi ragionevoli, nel nostro Paese. La nostra speranza è ovviamente che anche qui da noi in Italia si possa arrivare a poter scegliere una fruizione così interattiva e integrata nella piattaforma della Mela.

Maggiori informazioni sul sito Apple dedicato a Apple TV.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO