Apple Tv: cosa aspettarsi

A distanza di pochi giorni dalla prima anticipazione su un prossimo annuncio dedicato ad Apple Tv, e agli accordi che a Cupertino si stanno stringendo con le major televisive, qualche altro “rumor” cerca di definire la portata delle novità in arrivo.
Secondo Buzzfeed infatti, a giugno, in occasione della Developer Conference, non ci sarà da aspettarsi solo un rinnovo del set top box, ma qualcosa di decisamente più sostanzioso: un App Store, tanto per cominciare, un SDK ufficiale, il supporto per Siri e il supporto per HomeKit per integrare sempre di più la Tv con tutti i device connessi presenti in casa.
L’idea sarebbe quella di introdurre un vero differenziale rispetto ai dispositivi analoghi presenti sul mercato, compiendo un deciso passo avanti verso la tanto sognata ma mai pienamente realizzata “digital living room”, nella quale convergono Tv, musica, app e un po’ di home automation.
Secondo Buzzfeed, la nuova Apple Tv dovrebbe montare i nuovi processori A8, dovrebbe avere ben più degli 8 Gb di memoria del modello attuale, per poter supportare le App e dovrebbe integrare una versione migliorata del sistema operativo, che supporti anche il controllo vocale di Siri.
Il prezzo, naturalmente, sarebbe più elevato rispetto ai 69 dollari del modello attuale; prezzo, va ricordato, ridotto rispetto ai 99 dollari precedenti in occasione dei recenti lanci di primavera.
Apple, naturalmente, non conferma né smentisce, ma ulteriori rumor, che ipotizzano per giugno, sempre in occasione della Developer Conference, anche il lancio di un nuovo servizio di streaming musicale, basato su Beats Music, lasciano presagire che la conferenza di quest’anno avrà un focus specifico sulle esperienze multimediali.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here