Apple tentata dalla rottamazione dei prodotti Android

À la guerre comme à la guerre, si dice. E se l’obiettivo è contrastare, almeno in termini di numeriche, il dominio di Android, bisogna mettere tutte le forze in campo.
Così, secondo quanto riportano in queste ore numerose fonti Usa, Bloomberg in testa, Apple starebbe considerando l’ipotesi di aprire i suoi programmi di trade-in anche ai dispositivi Android e Blackberry.

Il meccanismo è semplice: chiunque voglia sostituire il proprio dispositivo Android o BlackBerry per acquistare un iPhone 6 o 6 Plus ne riceve un beneficio in termini di sconto sul nuovo.
Qualche analista fa osservare che in realtà la tenuta di valore di un dispositivo Android è inferiore a quella normalmente registrata per un iPhone. Nondimeno, per Apple il meccanismo dello “switch” resta interessante, poiché significa convertire nuovi utenti non semplicemente a un dispositivo, ma a un ecosistema.
In questa fase, in assenza di conferme ufficiali, non è chiaro né il come né il quando Apple potrebbe dare il via al programma. Di certo, secondo gli osservatori, il momento migliore dovrebbe essere a cavallo dell’inizio di aprile, vale a dire nel momento in cui Samsung dovrebbe portare sul mercato i suoi nuovi Galaxy S6 e S6 edge. Il momento sarebbe senza dubbio propizio per portare gli attuali utenti di Galaxy S5 a ripensare all’upgrade.
Parimenti non è chiaro se, come per gli altri programmi di trade in, Apple anche in questo caso conterà sul supporto di Brightstar, il distributore che finora si è occupato del ritiro dell’usato.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here