Apple Pay arriva in Europa e guarda alle carte fedeltà

Un passo alla volta, continua la crescita del servizio Apple Pay nel mondo.
Così, una delle notizie più rilevanti emerse dal keynote di WWDC 2015, ieri sera a San Francisco, è quella dello sbarco del servizio nel Regno Unito.
A partire dal prossimo mese di luglio, il servizio sarà dunque lanciato in Uk, con il supporto di 250.000 punti di vendita, già pronti ad accettare il sistema, e di otto tra i più importanti Istituti di Credito del Paese, con le carte di credito e debito di American Express, MasterCard e Visa Europe da loro emesse.
Con l’autunno, poi, altri Istituti di Credito si uniranno al primo gruppo.

Gli utenti di iPhone 6, iPhone 6 Plus e Apple Watch potranno utilizzare Apple Pay nei punti di vendita dotati di terminali per i pagamenti contactless: si parla non solo dei 39 Apple Store, ma anche di insegne come Boots, BP, Costa Coffee, Dune, JD Sports, KFC, Liberty, LIDL, Marks & Spencer, McDonald’s, Nando’s, New Look, Post Office, Pret A Manger, SPAR, Starbucks, SUBWAY, Wagamama e Waitrose.

Non solo: Apple Pay sarà accettato anche da Transport for London, consentendo così l’acquisto dei titoli di viaggio.
Per quanto riguarda le App e gli acquisti in-app, nel Regno Unito Apple Pay sarà accettato tra gli altri su Airbnb, Booking.com. British Airways, easyJet, Just Eat, Miss Selfridge, Topshop, Vueling e Zalando.
Nell’annunciare l’ampliamento dei servizio a Inghilterra, Scozia, Irlanda e Galles, Apple ha tenuto a sottolinearne la sicurezza e privacy, ribadendo come i numeri delle carte di credito non vengano archiviati né sui dispositivi né sui suoi server: i clienti ricevono un codice univoco, un Device Account Number crittografato, memorizzato, questo si, nel Secure Element del dispositivo: le transazioni sono autorizzate tramite codici di sicurezza dinamici e univoci.

Ulteriori novità riguardano invece l’ampliamento delle potenzialità del servizio negli Stati Uniti, dove già si parla di oltre un milione di punti di vendita entro il prossimo mese e l’ulteriore aggiunta, prossimamente, dell’insegna Discover.
A partire dall’autunno, il sistema, grazie a iOS 9, supporterà anche i programmi fedeltà e le carte di credito e debito emesse dai negozi.
Di fatto, Passbook si trasforma in un Wallet, con ulteriori opzioni di pagamento per i programmi fedeltà. Tra i primi ad aderire, i punti Walgreens, che consentiranno agli oltre 80 milioni di aderenti al loro programma Walgreens Balance Rewards, di utilizzare i loro punti fedeltà con Apple Pay.

LASCIA UN COMMENTO