Apple e Samsung: sorpasso nel quarto trimestre

È un sorpasso importante quello registrato nel quarto trimestre del 2014 nel mercato mondiale degli smartphone.
Secondo Gartner, che ha reso noti i suoi dati proprio in queste ore, il comparto ha registrato un incremento del 29,9% rispetto all’anno precedente, arrivando a quota 367,5 milioni di unità.
In questo scenario, best performer è risultata Apple, che è riuscita a scalzare Samsung dalla prima posizione, che deteneva dal 2011.
Nel periodo in esame, infatti, Apple ha venduto 74,8 milioni di unità, contro i 50,2 del pari periodo dell’anno precedente, portando la sua share dal 17,8 al 20,4 per cento. Ottimo riscontro hanno avuto e stanno avendo i nuovi iPhone 6, anche nel formato Plus, che stanno incoraggiando la fase di sostituzione negli utenti dei precedenti modelli.
Samsung mostra qualche segno di cedimento. La società coreana perde infatti non soltanto la prima posizione, ma un significativo 10 per cento di share, oltre a registrare un calo di oltre 10 milioni di unità vendute. Si ferma infatti a 73 milioni di unità, contro gli 83,3 dello scorso anno, e porta la sua quota dal 29,5 al 19,9 per cento.
Gartner sostiene che laddove la politica focalizzata su un’offerta premium di Apple ripaga, Samsung risente soprattutto della pressione sulla sua offerta nella gamma low end.
La terza posizione è in mano a Lenovo, per la quale si combinano sia i risultati ottenuti con il proprio brand, sia quelli legati al marchio Motorola: in totale si parla di 24,3 milioni di unità, con una share del 6,6 per cento, in buona crescita sui 16,4 milioni del quarto trimestre 2013. Per Lenovo pagano non solo le buone performance sul mercato cinese, ma anche le politiche in Russia, India, Indonesia e Brasile.
La quarta posizione è di Huawei, che passa da 16 a 21 milioni di pezzi, con una share del 5,7 per cento, invariata anno su anno, mentre Xiaomi esplode e passa da 5,5 a 18,5 milioni di unità confermandosi come fenomeno emergente dal quale tutti I big player devono cominciare a guardarsi.
Gartner sottolinea come i vendor cinesi sappiano, in questa fase, coniugare qualità e funzionalità dei loro prodotti: quando decideranno di lavorare sul rafforzamento del brand saranno sicuramente in grado di fare il loro ingresso sui mercati più maturi.

Vendite di smartphone a livello mondiale in migliaia di unità

Company 4Q14Units 4Q14 Market Share (%) 4Q13Units 4Q13 Market Share (%)
Apple 74.832 20,4 50.224 17,8
Samsung 73.032 19,9 83.317 29,5
Lenovo* 24.300 6,6 16.465 5,8
Huawei 21.038 5,7 16.057 5,7
Xiaomi 18.582 5,1 5.598 2,0
Others 155.701 42,4 111.204 39,3
Total 367.484 100,0 282.866 100,0

Fonte: Gartner (Marzo 2015)
*I risultati di Lenovo includono sia le vendite di telefoni Lenovo sia quelle di telefoni Motorola

Ma Samsung guida il 2014
Per quanto riguarda invece l’intero 2014, si parla ancora di una crescita superiore al 28 per cento, a 1,2 miliardi di unità.
Samsung mantiene il controllo, con 307,5 milioni di dispositivi, pari a una share del 24,7%, seguita da Apple, distanziata a 191,4 milioni, in crescita rispetto ai 150 del 2013, da Lenovo, che sempre in combinata con Motorola passa da 57,4 a 81,4 milioni di unità, Huawei (68 milioni, da 46,6) e LG Electronics (57,6 milioni).

I sistemi operativi
A livello di sistema operativi, Android la fa da padrone con 1 miliardo di dispositivi, pari all’80,7 per cento del mercato, seguito da iOS, che mantiene il suo 15,4 per cento, e da Windows, che con 35,1 milioni di unità cresce rispetto ai 30,7 del 2013, ma porta la sua share al di sotto del 3 per cento.

Nei feature phone rispunta Microsoft
Se l’analisi si allarga e va ad abbracciare tutto il mondo della telefonia mobile, risultati e proporzioni cambiano.
Complessivamente si parla di 1,878 miliardi di dispositivi, contro gli 1,808 di un anno fa.
Samsung domina, con 392,5 milioni, pari al 20,9 per cento, in calo importante rispetto ai 444,4 milioni del 2013, seguita da Apple.
La terza posizione è invece appannaggio di Microsoft, che con l’acquisizione di Nokia ancora ha un peso significativo anche sul comparto dei feature phone e dunque chiude il 2014 con 185,6 milioni di unità, anche in questo caso però in calo sull’anno precedente, quando il totale superava i 250 milioni di pezzi.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here