Apple fa il primo vero passo nel mondo automotive

La Google Car a guida autonoma

Tutti scommettono sulla nascita di una "Apple car" a guida autonoma nei prossimi anni e probabilmente sarà davvero così, visto che il mercato delle smart car sarà nel futuro, anche a medio termine, uno dei più interessanti. Ma il primo vero passo di Apple nel mondo automotive è di tipo completamente diverso: la società di Cupertino ha investito un miliardo di dollari in Didi Chuxing, azienda cinese che ripropone il modello di Uber e va anche oltre con un servizio analogo a quello dei taxi (in stile mytaxi, per intenderci).

Didi Chuxing non è esattamente una piccola startup. È già partecipata da colossi cinesi tra cui anche Alibaba e ha chiuso il 2016 con una presenza in oltre 400 città cinesi, 14 milioni di autisti registrati (tra taxi e vetture private) e una media di oltre 11 milioni di corse al giorno. L'azienda cinese ha peraltro sottolineato che quello ricevuto da Apple "è il maggiore investimento singolo che l'azienda abbia mai ricevuto".

La mossa di Apple ha una duplice valenza: rafforzare in generale la propria presenza sul mercato cinese, che è certamente fondamentale, e fare esperienza in ambito automotive. Didi Chuxing da questo punto di vista è una piattaforma tecnologicamente interessante per la sua capacità di connettere chi deve muoversi con chi offre servizi di trasporto, un servizio che in vario modo diventerà sempre più importante anche in Occidente con lo sviluppo delle grandi Smart City.

LASCIA UN COMMENTO