Apple al lavoro su un MacBook senza tastiera

Un MacBook senza tastiera? Per Apple si può fare. Almeno questo sembra trasparire dal brevetto approvato di recente dal Patent and Trademark Office statunitense in cui viene proposto un computer portatile in cui al posto della tradizionale tastiera come dispositivo di input viene usato un sistema basato sulla tecnologia Force Touch.

Dal progetto si evince che il notebook potrebbe avere una tastiera virtuale in cui ogni tasto presenterebbe un proprio input basato sul riconoscimento della pressione, mentre la zona di appoggio dei palmi delle mani potrebbe consentire l’attivazione di ulteriori funzioni, come per esempio un tastierino numerico mentre si usa un foglio di calcolo o altri dispositivi di input utili quando si gioca o si ha a che fare con contenuti multimediali.

MacBook senza tastiera
Dal disegno che accompagna il brevetto si individuano più zone dotate di Force Touch

Nel suo brevetto, Apple si riferisce a questa nuova tecnologia di input chiamandola zero travel, per via della mancanza della “corsa” (seppure brevissima) dei tasti.

La notizia di un MacBook senza tastiera farà sicuramente la gioia di quegli utenti che spesso si trovano a battagliare con tasti ribelli, che si rompono o che si scoloriscono. D’altro canto, la mancanza di una tastiera fa evidentemente scomparire la sensazione di aver premuto un tasto e quindi per molti può essere motivo di incertezza sul risultato della propria digitazione.

Sia come sia, se Apple vuole ulteriormente ridurre lo spessore dei proprio MacBook questa è una delle possibili vie, visto che la tastiera oggi è uno dei componenti che più influisce sul versante spessore.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO