App mancanti nei backup con iTunes: come rimediare

App Store backup con iTunes

Può capitare che dopo aver ripristinato un dispositivo iOS usando un backup eseguito su Mac con l'applicazione iTunes, ci ritroviamo con un device che ha meno app di quante ci ricordavamo. Non è una nostra impressione: i backup con iTunes hanno molti vantaggi rispetto ai backup via iCloud ma anche qualche limite, da quando Apple ha permesso ai device iOS di vivere del tutto autonomamente.

Il punto chiave è che iTunes ripristina solo le app che sono presenti nella sua Libreria e questa potrebbe non comprendere molte delle applicazioni che abbiamo acquistato direttamente dal nostro iPhone o iPad. Apple da qualche tempo usa un approccio denominato app thinning che riduce l'occupazione dei backup su iCloud ma che ha come conseguenza la non sincronizzazione delle app con la Libreria di iTunes.

itunes-bisPer essere sicuri che un backup con iTunes contenga tutte le app bisogna averle nella Libreria e le strade per essere sicuri che questo accada sono due.

Nelle preferenze di iTunes, sezione Store, diamo il segno di spunta alle voci App e Verifica sempre la presenza di download disponibili nella sezione Download automatici. In questo modo la Libreria sarà sempre automaticamente aggiornata.

In alternativa, sempre da iTunes portiamoci nell'App Store, clicchiamo su Acquistati per far apparire l'elenco delle app acquistate. Cliccando su Non nella mia libreria vedremo quelle che non sono presenti in locale: possiamo scaricare solo quelle che ci interessano (basta cliccare sulla nuvoletta di iCloud) oppure tutte in blocco cliccando, in basso a destra, sul pulsante Scarica tutti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO