Amazon Echo Show

Il prodotto del momento sembra essere lo speaker smart, l’altoparlante che oltre a consentire di ascoltare musica, offre funzionalità smart e un assistente vocale: Amazon Echo Show è il nuovo modello dello smart speaker di Amazon, che si presenta con un nuovo form factor e caratteristiche potenziate, ma non è ancora disponibile all’acquisto da parte degli utenti italiani.

Salta subito all’occhio, rispetto all’Amazon Echo originale, la nuova forma rettangolare e il display (da 7” e touchscreen) che campeggia sulla superficie frontale. Quest’ultimo dona dunque ad Amazon Echo Show la nuova dimensione del video. Oltre a interagire con l’assistente vocale Alexa e a consentire di ascoltare la musica, lo smart speaker consente ora di guardare immagini e clip video.

Amazon Echo Show

È anche possibile eseguire video-chiamate con altri utenti che utilizzano Echo Show o l’app Alexa App, oppure seguire le ultime notizie in video o interfacciarsi tramite video con dispositivi smart installati nella casa e compatibili, come le videocamere di sorveglianza.

Il “cervello” dietro le funzionalità di Amazon Echo Show è sempre quello dell’assistente virtuale Alexa, la “Siri” dell’ecosistema Amazon. E infatti con questo smart speaker siamo calati nell’ecosistema Amazon, ma non limitati esclusivamente ad esso: l’app Alexa è ad esempio disponibile anche per iOS; come servizi musicali, oltre ad Amazon Music, sono supportati anche Spotify e altri; anche in ambito smart home c’è l’interoperabilità con altri sistemi, ma non HomeKit.

Amazon Echo Show

Il discrimine maggiore è al momento territoriale, poiché Amazon Echo Show è disponibile negli Stati Uniti ma non in Italia, come per gli altri prodotti della gamma (e per l’app). Al momento non sembra presente nemmeno su siti Amazon europei dove l’Echo è invece attualmente in vendita, come ad esempio quello tedesco o quello inglese.   

Il settore degli smart speaker sembra in fermento, con Cortana che arriva anch’esso in un altoparlante e le voci su un presunto speaker Siri in arrivo, forse addirittura già alla WWDC 2017.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here