Alla WWDC è attesa una rivoluzione per Apple Music

Apple Music

Durante la prossima edizione della WWDC, Apple potrebbe tra l’altro presentare una versione pesantemente rinnovata dell’app per il servizio di streaming audio Apple Music. Lo ha riportato inizialmente l’agenzia Bloomberg e in seguito sono arrivate conferme anche da altre fonti. Il redesign dell’app sarebbe legato alla necessità di renderla più semplice e intuitiva, dopo che la sua prima versione è stata giudicata (anche da noi) per alcuni aspetti inutilmente complessa.

Mettendo insieme ciò che si sa al momento, la nuova versione di Apple Music dovrebbe avere una grafica più lineare e meno colorata, favorendo sfondi in bianco e nero e caratteri più evidenti ma dando allo stesso tempo maggior risalto alle copertine degli album. Questo in modo da avere complessivamente un’interfaccia molto più leggibile (è il ruolo del testo e del bianco/nero) senza però che diventi eccessivamente “piatta”.

Il rinnovamento principale sarebbe appunto grafico. Le funzioni di base resterebbero le stesse con poche eccezioni, come l’eliminazione della sezione Novità perché confusa da navigare, e un potenziamento di quella Per te con i consigli d’ascolto personalizzati. Altra novità importante dovrebbe essere il supporto alla visualizzazione dei testi dei brani.

Il “rilancio” di Apple Music è importante per la casa di Cupertino. L’acquisto di brani e album scaricabili è ancora forte ma è una tendenza in progressivo declino, mentre il business di Apple legato ai servizi ha già mostrato buone crescite ed è un’assicurazione contro gli alti e bassi del mercato hardware. Le due anime “musicali” di Apple devono però coesistere meglio e questo richiede una strategia precisa. Anche per questo – riporta Bloomberg – ora la riprogettazione di Apple Music è sotto la supervisione di vari responsabili di primo piano tra cui Jimmy Iovine, Trent Reznor ed Eddy Cue.

LASCIA UN COMMENTO