Agenda

Per chi ama sperimentare applicazioni di sviluppatori terzi, Agenda è una nuova alternativa all’app Note di macOS. L’app arriva da Momenta, giovane società olandese fondata nel 2016 da Alexander Griekspoor e Drew McCormack. Agenda è il primo prodotto della software house, i cui fondatori hanno però già accumulato esperienze precedenti sulla piattaforma Apple.

Dunque Agenda è un’app per prendere note e appunti. L’app è focalizzata anche sull’organizzazione temporale delle note. Agenda raggruppa infatti le note di uno stesso progetto in una timeline unica. Lo scopo dell’app è quello di offrire un quadro completo di un progetto e della direzione che sta prendendo. Facilitando quindi, ad esempio, la consultazione delle note passate per ricordare il perché siano state prese determinate decisioni.

Un’app per Agenda

La classica agenda, dunque, declinata per il mondo digitale delle app. Ci consente di prendere note e appunti per i task e i progetti presenti nell’agenda. Ad esempio per un progetto di lavoro, una riunione, una vacanza e quanto altro. Il design dell’app è stato mantenuto pulito in modo da focalizzare l’attenzione sul contenuto delle note. Anche l’occhio vuole la sua parte, e l’app consente pertanto di editare le note in rich text, mediante alcuni stili. Gli stili prevedono intestazioni, liste, liste di controllo e blocchi indentati. I documenti possono anche essere esportati in formati di testo con stile come Markdown e HTML.

Gli sviluppatori hanno curato la parte di navigazione con diverse funzionalità. Tra di esse: ricerche salvate, cross linking tra le note, cronologia e lista delle note collegate. Le note possono essere stampate o condivise in formati comuni quali PDF e RTF. Agenda si integra anche con iCloud. L’app è al momento solo per Mac ma gli sviluppatori informano di avere in programma la versione iOS. Il rilascio della versione iOS dovrebbe avvenire entro la prima metà del 2018.

L’app Agenda è gratuita ma il pieno funzionamento si basa su un modello a metà tra il freemium e l’abbonamento. Le funzionalità premium vanno cioè acquistate in-app (In App Purchase). L’acquisto di un upgrade pack sblocca le funzioni premium attuali e quelle in arrivo per i successivi 12 mesi. Trascorsi i 12 mesi, potrebbero apparire nuove funzioni premium che richiedono un ulteriore upgrade. E che, a loro volta, sbloccherebbero altri 12 mesi. Un anno di Premium Feature Pack costa 27,99 euro, non proprio pochissimo a dire il vero. Agenda richiede macOS 10.12 o versioni più recenti.

AgendaMaggiori informazioni sul sito di Momenta.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here