Adobe XD

Oltre a Photoshop (del cui ultimo update abbiamo parlato qui), anche per Adobe XD arriva un aggiornamento con nuove funzionalità. Il 2018 si apre dunque con un mese ricco di novità per le applicazioni di design e creatività targate Adobe. Adobe XD è l’app della Creative Cloud per il design di UX/UI di siti web, app mobile e altro.

La principale novità dell’ultimo aggiornamento arriva come risposta a una richiesta che Adobe riceve di frequente da parte degli utenti. La richiesta, cioè, di poter inserire Adobe XD in maniera più fluida all’interno di flussi di lavoro esistenti. E quindi, di conseguenza, una maggiore integrazione con strumenti e piattaforme di terze parti. Si tratta di un’esigenza sentita sia dal singolo professionista che nel lavoro in team e in grandi aziende.

Adobe XDPer quanto riguarda il lavoro in team, Adobe continua a potenziare la funzione Design Specs, attualmente in beta. Design Specs serve a migliorare la comunicazione e la collaborazione tra designer e developer su un progetto in costruzione. Inoltre Adobe XD offre una nuova integrazione con tool collaborativi quali Zeplin, Avocode, Sympli, ProtoPie e Kite Compositor. Tali integrazioni facilitano il processo di handoff dai designer ai developer e aiutano a inserire l’app nei flussi di lavoro. Sul blog di Adobe sono presenti vari tutorial video che spiegano come iniziare a usare tali integrazioni. Integrazioni che al momento sono disponibili solo su Mac.

Altre novità per Adobe XD

Non c’è solo l’integrazione con strumenti di terze parti, come novità dell’aggiornamento. Adobe ha drasticamente migliorato le prestazioni dello zoom del canvas. Si tratta di un’attività ricorrente e frequente durante il design di un’interfaccia, la cui performance può impattare seriamente sulla produttività. L’azienda ha dunque ottimizzato lo zoom in e out del canvas per renderlo più fluido e privo di rallentamenti.

Adobe XDSempre in tema integrazione con piattaforme di terze parti, una delle novità riguarda Dropbox. È ora possibile visualizzare l’anteprima di un file XD archiviato in Dropbox senza scaricare il documento. La preview offre la visualizzazione della prima artboard. Questa release consente inoltre di commutare fra i tre più comuni valori di colore: HEX, RGB e HSB. Funzione utile, ad esempio, per comunicare i valori dei colori utilizzati ad altri componenti del team che usano app diverse. Rimaniamo nel color picker per un’altra novità: i radial gradient. È ora possibile applicare gradienti circolari o che simulano una sorgente luminosa.

È stata introdotta la funzione di Batch export, che semplifica l’attività d’esportazione degli asset. È stato inoltre reso più efficiente Design Specs e sono stati introdotti diversi altri miglioramenti.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here