Creare una composizione creativa con elementi 3D e qualità fotorealistica può rappresentare un ostacolo per un designer che non abbia dimestichezza con gli strumenti di progettazione 3D, abbastanza complessi da governare: è questo il tipo di esigenza cui intende offrire una risposta Adobe con la nuova applicazione Project Felix. Premettiamo innanzitutto che parliamo di un (prossimo) futuro perché al momento Project Felix non è ancora disponibile. L’applicazione, insieme a numerose altre novità, è stata annunciata in anteprima all’Adobe MAX 2016: una versione beta sarà rilasciata entro la fine dell’anno per Windows 10 e macOS. Questa prima release beta sarà solo in inglese ma sarà disponibile per tutti gli utenti abbonati (a pagamento) a Creative Cloud, di tutto il mondo.

Ecco cosa offre dunque Project Felix: la possibilità di lavorare in un ambiente familiare per i creativi che utilizzano i software Adobe e allo stesso tempo sfruttare la possibilità di includere asset 3D in una composizione grafica. In questa prima release, Project Felix consente di posizionare oggetti 3D su un’immagine di sfondo e di aggiustare la prospettiva, i materiali e le luci. Il rendering avviene all’interno della stessa app, in una finestra di anteprima in tempo reale, consentendo ai grafici di avere un feedback immediato sul risultato della propria composizione.

Adobe Project Felix

Una delle difficoltà nel lavorare con oggetti 3D è nella creazione dei contenuti: può essere un procedimento complesso e laborioso creare da zero gli asset necessari. Anche in questo Project Felix provvede ad assistere nel conseguire un flusso di lavoro efficiente, produttivo e compatibile con le scadenze sempre ravvicinate con cui si confrontano solitamente i professionisti. A questo scopo in  Adobe Stock verranno introdotti nuovi tipi di contenuti di supporto alle funzioni 3D di Project Felix, modelli, materiali e luci, e una ricca selezione di asset ottimizzati per l’app.

Adobe Project Felix

In sintesi, Adobe Project Felix consentirà di integrare elementi 3D in una composizione grafica all’interno di un ambiente e un flusso di lavoro familiari per chi già utilizza strumenti quali Photoshop e Illustrator, senza dover quindi acquisire ulteriori competenze specialistiche o essere esperti di 3D. Il workflow è particolarmente indirizzato verso un’integrazione con Photoshop e in generale con le librerie Creative Cloud. Adobe è inoltre già al lavoro per potenziare ulteriormente il prodotto nelle funzioni, nelle prestazioni e nell’interoperabilità con altre app e servizi della Creative Cloud.

Su questa pagina del sito Adobe è possibile non solo leggere ulteriori informazioni su Project Felix, ma anche richiedere di ricevere una notifica quando la beta per Mac e Windows sarà disponibile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO