Adobe Creative Cloud

Adobe ha colto l’occasione di IBC 2017, l’importante fiera che si tiene ad Amsterdam dedicata ai settori dell’entertainment e del broadcast, per annunciare importanti novità nei software e nei servizi per la produzione video della Creative Cloud. Novità indirizzate naturalmente in primis a produttori di film e videomaker professionisti.

Le nuove funzionalità sono numerose e riguardano aspetti importanti delle produzioni video più attuali: realtà virtuale e video a 360 gradi, animazione e motion graphics, montaggio e lavoro collaborativo, e altro. Non mancano novità che riguardano Adobe Stock, servizio che negli ultimi tempi sta conoscendo un rapido e intenso sviluppo, sia all’interno che al di fuori della Creative Cloud. Vediamo, in sintesi, le principali novità relative alle applicazioni della Creative Cloud.

Adobe Premiere Pro CC

I contenuti video immersivi a 360 gradi stanno assumendo un’importanza sempre maggiore nella comunicazione e nell’espressione artistica. L’integrazione tra Premiere Pro e After Effects offre un set di strumenti per gestire contenuti VR nei rispettivi ambienti di editing. In entrambe le applicazioni abbiamo poi a disposizione nuovi effetti VR e in Premiere Pro abbiamo transizioni VR così come la possibilità di editare il video VR usando audio basato sull’orientamento, per un’esperienza ancora più immersiva. Premiere Pro consente ora di aprire progetti multipli contemporaneamente, per copiare magari delle porzioni da un progetto a un altro. Con Team Projects, inoltre, viene molto migliorato il lavoro collaborativo. Il pannello Essential Graphics in Premiere Pro include ora controlli per quello che Adobe definisce Responsive Design, che preserva le proporzioni e le relazioni tra le componenti grafiche quando le si sposta o si variano le caratteristiche. C’è poi molto altro ancora.

After Effects CC

Della presenza di un set di funzioni per i contenuti VR abbiamo già detto. Ci sono altre interessanti novità in questo aggiornamento di After Effects CC. È ora possibile, ad esempio, creare animazioni basate su dati. In un progetto possiamo importare un documento in formato Motion Graphics JSON dopodiché possiamo collegare gli elementi della nostra composizione grafica al flusso di dati proveniente dal file, per generare dinamicamente animazioni basate sui dati. Tra le altre novità c’è un più veloce flusso di lavoro con gli elementi 3D con Cinema 4D Lite R19 e la possibilità di vendere template Motion Graphic attraverso Adobe Stock. Quindi ora designer e artisti possono creare titoli, titoli di coda e altre grafiche dinamiche in After Effects e proporle su Adobe Stock. Questi template possono essere poi utilizzati in Premiere Pro, sempre tramite Adobe Stock, anche se After Effects non è installato sullo stesso computer (ma in questo caso con alcune limitazioni).

Character Animator CC

Adobe Creative CloudCharacter Animator esce dalla fase beta. Questa nuova applicazione consente di creare in maniera semplice animazioni 2D di personaggi creati a loro volta in Adobe Photoshop CC e Illustrator CC. Character Animator 1.0 presenta un’ulteriore semplificazione del processo di animazione. Sono state inoltre aggiunte funzionalità potenti quali trigger, controlli assegnabili a pulsanti grafici, behavior, collisioni e altre.

Audition CC

Audition è la DAW, la Digital Audio Workstation, della Creative Cloud. L’ultimo aggiornamento introduce l’utile funzione Auto-Ducking, che consente di abbassare automaticamente il volume di una traccia in modo che non copra un’altra. È utile, ad esempio, in presenza di una traccia musicale e di una di parlato: Audition può generare automaticamente inviluppi dinamici che abbassano la traccia musicale nei momenti di parlato, in modo far uscire bene i dialoghi. Questa funzionalità, come molte altre disseminate nelle applicazioni e nei servizi della Creative Cloud, si basa su Adobe Sensei, il framework di intelligenza artificale e machine learning integrato nella piattaforma cloud casa.

Queste sono naturalmente solo alcune delle nuove funzionalità di questo corposo aggiornamento delle applicazioni e dei servizi per il video di Creative Cloud. Rimandiamo al sito Adobe per la lista e le descrizioni complete delle novità.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here